Il concetto di Garanzia della Qualità nella Fisica Sanitaria

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Marco Cristianini Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2155 click dal 13/12/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento:

Questo articolo è estratto dal documento:

Professioni sanitarie tecniche diagnostiche: Organizzazione dei servizi di Fisica nel sistema qualità delle aziende sanit modello organizzativo AUSL RMH della regione Lazio di Marco Cristianini

L'emanazione del D.Lgvo 26/05/2000 n. 187, “Attuazione della direttiva 97/43/Euratom in materia di protezione sanitaria delle persone contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti connesse ad esposizioni mediche”, si pone in modo innovativo rispetto alle normative precedenti, per ciò che riguarda l'utilizzo delle radiazioni ionizzanti in Sanità. Con questo provvedimento si affronta in modo organico il tema della radioprotezione dal punto di vista dei pazienti, imponendo alle strutture sanitarie di offrire prestazioni diagnostiche con l’uso delle radiazioni ionizzanti, secondo un programma di garanzia della qualità.
Vengono definite tutte le figure e le relative responsabilità coinvolte nella realizzazione di tale programma: datore di lavoro, responsabile dell'impianto radiologico, medico specialista e prescrivente, esperto in fisica medica, esperto qualificato, tecnico di radiologia medica, infermiere. 
La garanzia della qualità, è un processo complesso che compete al Fisico Sanitario relativamente agli aspetti scientifici, con lo scopo garantire il funzionamento ottimale della procedura diagnostica. In essa sono compresi anche i controlli di qualità divisi in tre categorie: accettazione, stato e costanza.

Il programma di Garanzia di Qualità deve necessariamente produrre azioni indirizzate all’accertamento della funzionalità degli impianti, dei sistemi e delle procedure, in conformità con gli standard stabiliti. Gli obiettivi del programma di Garanzia della qualità in radiologia, consistono nella garanzia di un corretto indirizzo diagnostico e parallelamente a questo, contenere per quanto possibile la dose assorbita dalla popolazione per effetto degli esami radiologici effettuati.
A tal fine, sono stati fissati i Livelli Diagnostici di Riferimento [L.D.R.] delle dosi da somministrare ai pazienti per le varie tipologie di indagini radiologiche in quanto strumento di riferimento nei programmi di garanzia di qualità in radiodiagnostica e in medicina nucleare.