La comunicazione come leva del successo aziendale

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Mirko Santone Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13959 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Mirko Santone

Anteprima della tesi: La comunicazione come leva del successo aziendale, Pagina 11
Mostra/Nascondi contenuto.
15 attività economica assume il carattere probabilistico essendo soggetta alle continue oscillazioni delle condizioni interne ed esterne dell’ambiente economico in cui opera” 26 . Il sistema-azienda a sua volta si compone di tre subsistemi, essi sono: - subsistema organizzativo. Si occupa principalmente di individuare i centri di attività, di studiare le più convenienti coordinazioni tra le forze personali ed i mezzi disponibili, nonché di comporre i rapporti gerarchici e funzionali tra i soggetti adibiti ai centri operativi; - subistema gestionale. Si occupa di definire l’insieme coordinato di operazioni finalizzate al raggiungimento di prefissati obiettivi. - subusistema informativo. Ha per oggetto l’analisi dei metodi e del sistema per la determinazione quantitativa dei fatti aziendali ed è preposto al controllo integrato del processo operativo dell’unitario sistema aziendale. Il sistema-azienda, in quanto appartenente alla classe dei sistemi socio-economici, è: - aperto in quanto risente delle influenze dell’ambiente che agisce sulle sue condizioni di equilibrio; - parzialmente deterministico, in quanto alcune relazioni esistenti tra gli elementi di congiunzione sono di natura indeterministica; - complesso e non totalmente indagato, in quanto elevato si presenta il suo grado di complessità; - dinamico in quanto mutevoli sono nel tempo le sue instabili condizioni di equilibrio; - cibernetico, in quanto istituito e condotto dall’uomo per raggiungere un determinato fine. Paolone 27 riconosce la complessità del sistema-azienda e l’elevato disordine che caratterizzano i fenomeni aziendali; l’attenzione si sposta sulle relazioni anziché sulle variabili. L’interazione tra i sistemi aziendali ed il sistema ambientale ha suggerito una visione d’azienda quale sistema “chiuso”: “Esso riceve dal sistema- 26 G.PAOLONE-L.D’AMICO, L’Economia Aziendale nei suoi principi parametrici e modelli applicativi, Torino, G. Giappichelli Editore, 2001. 27 G.PAOLONE, L’università e l’impresa nelle loro mutate relazioni sistemiche, Rirea, n. 7-8, 1996, pp. 350-352.