La lingua degli SMS, al confine tra scritto e parlato

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Tronci Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5192 click dal 04/09/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo.

Anteprima della Tesi di Francesco Tronci

Anteprima della tesi: La lingua degli SMS, al confine tra scritto e parlato, Pagina 4
Mostra/Nascondi contenuto.
8 Il cellulare ha introdotto anche un nuovo modo di condividere lo spazio da parte dei due interlocutori nell’ambito della relazione telefonica: nel caso della telefonia fissa lo spazio di conversazione è paragonabile ad una sorta di “bolla che esce dalla cornetta dei due attori della telefonata e li avvolge, progressivamente, fino a costruire una sorta di mondo parallelo, di cui sono gli unici abitanti, naturalmente passeggeri […] e dove valgono tutte le regole del faccia a faccia” 6 . Il cellulare, invece, cambia radicalmente la scena: la bolla esiste già e l’altro vi è già dentro, a disposizione. Sottoponendo il telefonino ad un esame in ottica sociologica, si vede come sia uno strumento comunicativo perfettamente in linea con due elementi caratterizzanti della società post-industriale: da un lato è un oggetto dinamico, un “telefono a spasso che, permettendo di comunicare anche in movimento, consente di abbattere il legame con quella stanzialità che il telefono classico presupponeva” 7 e dall’altro, essendo quasi sempre personale, è un simbolo inequivocabile del processo di individualizzazione sociale. È inevitabile sostenere che il successo sociale di questo medium sia dovuto in larga parte alle sue funzioni supplementari, tra le quali spicca il servizio di SMS (Short Message Service) ovvero la possibilità di inviare e ricevere brevi messaggi alfanumerici da un telefono cellulare ad un altro attraverso un elementare software di editing. Nati nel 1992 come sistema di comunicazione di servizio per gli operatori di telefonia mobile − il primo sms fu inviato nel dicembre 1992 da un personal computer ad un cellulare GSM sulla rete Vodafone nel Regno Unito −, gli sms 8 hanno trovato ampio e rapido consenso tra gli utenti di telefonia mobile, fino a raggiungere un volume di traffico mondiale annuo di circa 500 miliardi 9 . 6 Colombo 2001: 30. 7 Fortunati 1995: 125. 8 Utilizziamo la sigla sms nel significato corrente di “messaggio breve”. 9 In http://it.wikipedia.org.