La politica fiscale albanese e gli obiettivi da raggiungere per entrare nell'Unione europea

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Oriela Kodra Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2645 click dal 06/03/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

LA POLITICA FISCALE ALBANESE E GLI OBIETTIVI PER ENTRARE NELL’UNIONE EUROPEA


Lo sviluppo dell’Albania negli ultimi anni mostra un consolidamento continuo dal punto di vista macroeconomico. L’Albania sta rafforzando l’economia di mercato e sta accelerando le fasi necessarie per il proseguimento della liberalizzazione e dell’integrazione dell’economia in quella regionale ed europea in corrispondenza allo sviluppo globale attuale. Lo sviluppo dell’economia si basa sulla Strategia Nazionale dello Sviluppo Economico e Sociale, che trova fondamento nella filosofia dello sviluppo stabile e costante economico e negli obiettivi della dichiarazione dell’ONU. La crescita dell’economia albanese nel periodo 1999-2004, in termini reali, si è mantenuta a livelli costanti, a un ritmo del 6-7% annuo.
L’Albania sta negoziando sul “Patto di Stabilità e Associazione” con l’Unione Europea. Questo Patto, presenta molteplici aspetti positivi, tra i quali quello di raggiungere l’integrazione completa dell’economia albanese. La riforma intrapresa nella politica fiscale è una delle più rilevanti e ha subito continui cambiamenti dopo gli anni 90. La riforma legislativa e istituzionale nell’area fiscale è stata considerata una delle colonne portanti dello sviluppo del paese; grazie ad essa è aumentata in modo rilevante la sensibilità degli operatori commerciali.
Subito dopo gli anni 90, l’Albania ha ereditato un sistema economico fragile e senza alcun principio del sistema fiscale. Basandosi sulla gestione centralizzata, aveva eliminato totalmente il concetto della proprietà privata, e come tale anche il concetto del profitto.
Valutando la varietà del sistema fiscale albanese in diversi periodi della sua storia, il tema: “ La politica fiscale albanese e gli obiettivi da raggiungere per entrare nell’Unione Europea”, cerca di presentare in maniera cronologica tutti i cambiamenti subiti in questo sistema, esponendo le relative problematiche.

In seguito all’elaborazione di questa tesi possiamo affermare che la politica fiscale ha subito profonde modifiche con il passare degli anni. In modo riassuntivo possiamo dire quanto segue sul sistema fiscale:

- Il sistema fiscale albanese ha conosciuto nella sua storia sia una piena assenza che una piena presenza.
Analizzando la storia del sistema fiscale albanese, è possibile vedere che quest’ ultimo è passato da uno stadio iniziale di creazione, allo stadio di piena eliminazione, continuando con lo stadio di ricostruzione avente come obbiettivo l’attuale consolidamento.

- Nonostante le tendenze di creazione del sistema fiscale , il sistema fiscale albanese rimase sottosviluppato e senza nessuna possibilità reale di consolidamento durante il suo terzo periodo.
- Il terzo periodo si riferisce al sistema economico centralizzato, che rappresenta il periodo nel quale il sistema fiscale albanese viene distrutto, e la proprietà e l’attività privata vengono abolite.

- Il sistema fiscale albanese dopo gli anni 90 è caratterizzato da una politica fiscale contemporanea, e anche dalla necessità di un consolidamento avente l’obbiettivo di raggiungere un’efficiente amministrazione dei sistemi delle tassazioni.

- Il sistema fiscale attuale, è caratterizzato dalla necessità di “standard alti” e riveste le caratteristiche di un “sistema fiscale concorrenziale”.
- Il sistema fiscale albanese è semplice e moderno allo stesso tempo.

- La politica fiscale, anche se in generale viene considerata armonizzata con quella europea, dal punto di vista procedurale richiede continue riforme per raggiungere gli obbiettivi di stabilità e associazione.



Mostra/Nascondi contenuto.
4 I. INTRODUZIONE Lo sviluppo dell’Albania negli ultimi anni mostra un consolidamento continuo dal punto di vista macroeconomico. L’Albania sta rafforzando l’economia di mercato e sta accelerando le fasi necessarie per il proseguimento della liberalizzazione e dell’integrazione dell’economia in quella regionale ed europea in corrispondenza allo sviluppo globale attuale. Lo sviluppo dell’economia si basa sulla Strategia Nazionale dello Sviluppo Economico e Sociale, che trova fondamento nella filosofia dello sviluppo stabile e costante economico e negli obiettivi della dichiarazione dell’ONU. La crescita dell’economia albanese nel periodo 1999-2004, in termini reali, si è mantenuta a livelli costanti, a un ritmo del 6- 7% annuo. L’Albania sta negoziando sul “Patto di Stabilità e Associazione” con l’Unione Europea. Questo Patto, presenta molteplici aspetti positivi, tra i quali quello di raggiungere l’integrazione completa dell’economia albanese. La riforma intrapresa nella politica fiscale è una delle più rilevanti e ha subito continui cambiamenti dopo gli anni 90. La riforma legislativa e istituzionale nell’area fiscale è stata considerata una delle colonne portanti dello sviluppo del paese; grazie ad essa è aumentata in modo rilevante la sensibilità degli operatori commerciali. Subito dopo gli anni 90, l’Albania ha ereditato un sistema economico fragile e senza alcun principio del sistema fiscale. Basandosi sulla gestione centralizzata, aveva eliminato totalmente il concetto della proprietà privata, e come tale anche il concetto del profitto. Valutando la varietà del sistema fiscale albanese in diversi periodi della sua storia, il tema: “ La politica fiscale albanese e gli obiettivi da raggiungere per entrare nell’Unione Europea ”, cerca di presentare in maniera cronologica tutti i cambiamenti subiti in questo sistema, esponendo le relative problematiche.