Marvin Zuckerman:

Questa pagina è tratta da: Principi di biologia e genetica del comportamento (riassunto) di Paola Alessandra Consoli.

[« Torna all'indice di questo riassunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Scarica questo riassunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:
Altri appunti correlati:

Marvin Zuckerman


La sua teoria si basa sul costrutto Ricerca di Sensazioni (sensation seeking) che esprime la necessità di provare esperienze nuove o attività pericolose ed eccitanti, e la propensione ad assumere rischi fisici e sociali al solo fine di tali esperienze. L’organismo è caratterizzato da un livello ottimale di attivazione, controllato dal tono delle monoamine centrali, e mira al suo mantenimento grazie al livello di stimolazione, il cui risultato è l’aumento del tono di tali neurotrasmettitori. Individui con elevato livello di attivazione cercano di abbassare il livello di stimolazione cui sono esposti; individui con basso livello di attivazione cercano sempre nuovi stimoli.
4.L’approccio genetico allo studio della personalità
La genetica moderna nasce con Charles Darwin e la sua teoria sull’evoluzione biologica mediante la selezione naturale. Questa teoria è basata sul concetto di variazioni fenotipiche individuali osservate in ogni specie, prodotte da mutazioni genetiche che insorgono spontaneamente e sono fissate dalla selezione naturale se vantaggiose, o eliminate se svantaggiose.
Darwin sosteneva che, insieme alla nostra struttura organica, anche i nostri comportamenti, non sono prodotti culturali di apprendimento, ma costituiscono tratti innati selezionati nel corso dell’evoluzione che possono essere trasmessi geneticamente.
Le opinioni deterministiche di Darwin sull’ereditarietà dei comportamenti umani hanno suscitato infinite discussioni sulla contrapposizione su cause naturali (genetiche) e quelle derivate dall’educazione o cultura (ambientali): nature versus nurture.
di Paola Alessandra Consoli