Indipendenza delle Banche Centrali:

Questa pagina è tratta da: Economia delle aziende di credito (appunto) di Valentina Minerva.

[« Torna all'indice di questo appunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Scarica questo appunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:
Altri appunti correlati:

Indipendenza delle Banche Centrali

Le Banche Centrali sono organismi dipendenti e autonomi, senza alcuna interferenza da parte delle autorità governative. E questo è reciproco, nel senso che nessun governo può prendere ordini da parte della Banca Centrale.
Il Trattato dell’Unione Europea dice che “nell’esercizio dei poteri e nell’assolvimento dei né la BCE, né una Banca Centrale Nazionale, né un membro dei rispettivi organi decisionali, possono sollecitare o accettare istruzioni dalle istituzioni o dagli organi comunitari, dai governi degli Stati membri né da qualsiasi altro organismo.”
Non è possibile quindi tentare di influenzare le decisioni prese a livello monetario. Il rischio di interferenza è maggiore a livello europeo.
L’operato della BCE, è un operato che deve dare rendiconto pubblico attraverso comunicazioni sistematiche, che possono essere di tipo attivo, ovvero che producono i loro effetti direttamente sul mercato, ad esempio attraverso conferenze stampa, discorsi pubblici e interviste, audizioni presso il Parlamento europeo; o può essere una comunicazione di tipo diverso che spiega come sono state prese le decisioni, ad esempio attraverso documenti, pubblicazioni.
di Valentina Minerva