Definizione di Decreto Legislativo :

Questa pagina è tratta da: Diritto penale commerciale (appunto) di Valentina Minerva.

[« Torna all'indice di questo appunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Scarica questo appunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:
Altri appunti correlati:

Definizione di Decreto Legislativo

DECRETO LEGISLATIVO : ha forza di legge, anche questo atto è assunto dal Governo, ma in questo caso vengono introdotti solo se prima, con una legge ordinaria, il Parlamento ha conferito al Governo la delega a provvedere su quell’argomento. Siccome si tratta di esercitare un potere che dal punto di vista del contenuto è identico a quello del legislatore, il Governo può adottare questi decreti solo in presenza di una legge di delega e nel rispetto dei principi dettati dalla legge delega. Se va oltre questi principi, le norme sono incostituzionali per eccesso di delega.
L’art.25 comma 2 dice che nessuno può essere punito se non in forza di una legge. Ci sono due correnti di pensiero che spiegano se il decreto legge e il decreto legislativo che prevedono delle norme penali rientrano nella definizione dell’articolo. C’è chi sostiene che vengono inclusi nella norma, perché questi atti hanno la stessa forza e salvaguardano l’obiettivo di garantire che tutte le diverse sensibilità possano dire la loro attraverso l’organo parlamentare. Perché nel decreto legislativo il Parlamento detta i principi della delega, mentre nel decreto legge entro 60 giorni deve decidere se convertirlo oppure no. A questo altri contrappongono un’idea diversa soprattutto per quanto riguarda lo schema del decreto legislativo, dove il Governo può avere margini di libertà più ampi. Anche se il legislatore individuasse il comportamento sanzionato, ma lasciasse al Governo il compito di individuare la pena più opportuna, allora la razio della riserva di legge sarebbe svuotata. Se affidiamo al Governo la scelta della dosimetria della pena, secondo questi autori, si rischia di indebolire la riserva di legge, garanzia dei diritti del cittadino. La prassi è orientata univocamente nel senso dell’ammissibilità della legiferazione penale anche attraverso decreti legge e decreti legislativi, anzi la gran parte dei provvedimenti che prevedono sanzioni penali negli ultimi anni entrano in vigore attraverso questi due meccanismi. La Corte Costituzionale però ha sempre richiesto parametri molto stingenti soprattutto nella delega al Governo, dove devono essere indicati sia i comportamenti che dovranno essere punti, sia le pene nei minimi e nei massimi.
di Valentina Minerva