Master: un'occasione per costruire la tua rete di contatti

11 gennaio 2017

Master: un'occasione per costruire la tua rete di contatti Chi ha partecipato ad un master, soprattutto se blasonato e a numeri ristretti, l'ha provato sulla propria pelle: chiudi in una stanza trenta/quaranta persone ambiziose, giorno dopo giorno, e si svilupperanno dinamiche simili a quelle della scuola superiore.
Certo, con un bagaglio di esperienza diverso (dipende poi se il master è di I, II livello o MBA), ma non tutti abbracciano allo stesso modo la vita adulta.

Battute a parte, il fatto di essere un piccolo gruppo ha sicuramente i suoi vantaggi, tra i quali la possibilità di sfruttare le nuove conoscenze per gettare le basi nella costruzione del proprio network lavorativo.

Ancora prima della frequenza del master, un buon punto di partenza è quello di chiedere all'ufficio ammissioni di poter parlare con ex-studenti per valutare bene se quel corso è quello che fa per te.
Una volta deciso di iscriversi, mantieni i contatti con la scuola attraverso l'account Facebook, Twitter, Linkedin ed eventuali blog, partecipando quando hai qualcosa di interessante da dire.

I social sono una grande risorsa anche per iniziare a costruire rapporti all'interno della tua classe, ma ricordati che l'obiettivo non è trovare il tuo 'amico del cuore': prediligi il contatto su Linkedin e Twitter, lasciando l'amicizia di Facebook solo per coloro con cui vuoi condividere un legame in più.
Utilizza la stessa logica per creare legami con i docenti del corso, in genere professionisti del settore.

Oltre ai social non disdegnare il classico invito a 'prendersi un caffè', da sempre un luogo di scambio informale e proficuo.

E a coloro che non si sentono a proprio agio con la pratica del networking, ricordiamo che costruire relazioni nel campo lavorativo è fondamentale per la propria professione.
E non si tratta di divenire uno stalker e trasformarsi in quella odiata presenza ingombrante nelle bacheche altrui.
O trovare gli amici per uscire la sera.

Qui si parla di costruire e coltivare relazioni reciproche dove condividere conoscenze e rispetto.
Prima di chiedere, quindi, diventa una risorsa per gli altri: condividi articoli che ritieni interessanti, offerte di lavoro, contatti.
E non dimenticare che coltivare la propria rete di contatti significa mantenere un rapporto anche se in quel momento non c'è una frequentazione diretta.