Skip to content

Arte moderna:

Negli appunti viene trattato il problema della trasformazione del linguaggio michelangiolesco a opera della Controriforma. In rapporto alle vicende del tempo, la forma di Michelangelo era stata costretta entro le semplificazioni che il rigorismo conformistico della Controriforma promuoveva, e che erano state assunte nella loro accezione più autentica dal Valeriano. Da Daniele da Volterra, il quale si può ancora considerare un erede diretto del maestro, alla ≪scuola di Trinità dei Monti≫, la ≪forma cubica≫ di Michelangelo, attraverso un cammino riduttivo, raggiunse la sua definizione più allucinata e astratta con Luca Cambiaso all’Escorial, ma venne del tutto neutralizzata della sua forma eversiva solo nelle formule senza tempo del gesuita padre Giuseppe Valeriano.

Indice dei contenuti:

 

Dettagli appunto:

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.