Skip to content

La dichiarazione integrativa


Può accadere che la dichiarazione sia errata a danno del fisco o del contribuente. Scaduto il termine per presentare la dichiarazione, l’atto presentato non è sostituibile ma il contribuente può rimediare presentando una nuova dichiarazione detta dichiarazione integrativa. Tale facoltà può essere esercitato entro lo stesso termine entro cui l’Ufficio può rettificarla (entro il 31 dicembre del 4° anno successivo a quello in cui è stata presentata la prima dichiarazione).
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.