Skip to content

Il Processo di trasformazione dell’impresa pubblica nel settore


Fallimento del mercato  ->  Economia mista
Ottica strumentale dei principi

Obiettivi – Scelte di governo
Anni 70  ->  Crisi economica
Anni 90  ->  Spinta legislativa    

Processi di cambiamento


Prima: Welfare State.
Dopo: Smantellamento di gestioni di tipo monopolistico (processo di liberalizzazione) -> si liberalizza il mercato: da assetti monopolistici a assetti di libera concorrenza.
La normativa di liberalizzazione è europea; è l’Europa che liberalizza il settore.
I criteri di liberalizzazione sono settoriali; non sono uguali per ogni settore. Ogni settore presenta delle specificità uniche; il principio di base, il denominatore comune è il passaggio da assetti monopolistici a assetti di libera concorrenza.

Principi
* Ottimizzazione dell’allocazione delle risorse (distribuzione equa delle risorse)
* Rispetto del vincolo di bilancio da parte degli amministratori pubblici.
E’ la grande base di riferimento la necessità di dover pareggiare entrate e uscite.
Nelle gestioni a carattere monopolistico (Welfare State) i bilanci non erano mai in pareggio.
I finanziamenti a piè di lista (nel momento in cui una struttura pubblica spende più degli stanziamenti di bilancio si finanzia l’eccedenza, cioè il vincolo non viene rispettato) non sono più permessi
[nel comune di CT abbiamo un piè di lista]
* Cultura manageriale adeguata a contesti competitivi.
Il management dovrebbe agire per obiettivi, guardando a strutture riferite a contesti competitivi -> questo è tanto più vero quanto più il settore è liberalizzato (più soggetti nella composizione dell’offerta del servizio)
* Riduzione del deficit pubblico.
La necessità di realizzare il cambiamento nasce dal fatto che i bilanci di questa impresa facevano aumentare il deficit pubblico.
La deregolamentazione non è assenza di regole ma ri-regolamentazione (regole riferite al mercato libero)

Normativa comunitaria

Normativa nazionale (recepire una direttiva europea significa applicarla nel corpus normativo del paese

Principio della libera concorrenza (principio di fondo della direttiva Europea UE)
-> applicato a: tutti i settori di attività economica ad esclusione di quelli per i quali la libera concorrenza stessa può costituire impedimento al raggiungimento di finalità pubbliche e sociali (gestione delle reti18 e gestione del “servizio universale”)
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.