Skip to content

Economie di scopo

Sono economie di produzione congiunta. La produzione di due o più prodotti risulta più conveniente rispetto alla produzione separata di ciascuno di essi. Questo concetto è stato introdotto da due economisti, Panzar e Willig (e Baubar). I costi di produzione possono essere minimizzati sia con le economie di scala che con le economie di scopo.
Le economie di scopo si realizzano anche se la produzione congiunta avviene in stabilimenti separati. Se i prodotti sono molto legati, separandoli si rischia di perdere dei vantaggi.
L’informazione è un fattore produttivo molto importante, e quindi la produzione e la vendita di prodotti correlati, rispetto ai quali si hanno le informazioni, consente di ridurre i costi di produzione. Ad esempio il mercato della siderurgia.
Tratto da ECONOMIA INDUSTRIALE di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.