Skip to content

Elenco dei tipi di discriminazione di prezzo

- DISCRIMINAZIONE PERFETTA DEL PREZZO, DISCRIMINAZIONE DI 1°GRADO : fa dipendere il prezzo per unità di prodotto dal tipo di consumatore e dalle unità acquistate. Informazione perfetta sulla disponibilità a pagare di ogni singolo consumatore;
- DISCRIMINAZIONE DI PREZZO DI 2°GRADO : fa dipendere il prezzo per unità di prodotto dalla quantità acquistata. L’informazione disponibile riguarda solo la distribuzione della domanda tra la popolazione;
- DISCRIMINAZIONE DI PREZZO DI 3°GRADO : fa dipendere il prezzo per unità di prodotto dalla tipologia dell’acquirente. Esiste un segnale esogeno che permette all’impresa di suddividere i consumatori in diversi segmenti in funzione della diversa elasticità della domanda al prezzo.
I ricavi marginali sono la somma di due componenti:
-l’aumento dei ricavi dovuti alla vendita di un’unità in più di prodotto, (p);
- la diminuzione dei ricavi su tutta la produzione venduta in precedenza, (Q : p), dove : p è la riduzione di prezzo necessaria per vendere un’unità aggiuntiva.
Rma = p - Q * p
Se il monopolista potesse applicare il prezzo più basso (p) solo all’unità aggiuntiva realizzerebbe i profitti correnti, più un profitto incrementale sull’ultima unità venduta.

Tratto da ECONOMIA INDUSTRIALE di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.