Skip to content

Walter Otto - Empedocle

Il poeta dell'Empedocle parla di vicinanza agli dei. C'è distanza infinita tra uomini e dei, ma gli dei si avvicinano al poeta perchè egli li senta e dia nella sua lingua espressione alla loro infinità. Ma quando l'uomo vuole trascinare nella sua vita questo istante divino della vicinanza, egli cade e l'infinità lo irride, lasciandolo desolato. H presentì le tenebre. Presagì di essersi avvicinato troppo al divino. Nell'antico Empedocle, filosofo, profeta-poeta, naturalista e taumaturgo, che balzò nell'Etna, H vide un immagine del proprio destino.

I concittadini di Empedocle come il problema del suo tempo. il contrasto uomo-natura ha qui la sua forma più rischiosa. La presunzione dell'uomo "tecnico" lo spinge a credersi superiore alla natura stessa. mancanza di rispetto. è questa una costrizione demoniaca che lo rende schiavo anche se si sente padrone. Quando la contrapposizione uomo-natura è acuita, serve un sacrificio. Empedocle è qui la vittima: in un solo individuo il bisogno inconscio e la segreta tendenza di tutti gli individui si rappresentano in modo compiuto. In E si individualizza la sua epoca: quanto più l'enigma appare risolto, tanto più la caduta si rivela necessaria. gli opposti che lacerano la vita degli altri in lui si avvicinano e cercano di diventare un cosa sola. mentre i suoi contemporanei sono indifferenti e senza pensieri, asserviti, egli tenta di divenire identico alla natura. e per penetrare la natura il suo spirito dovrà farsi elemento. la natura appare dalla bocca di quest'uomo, e gli spiriti senza guida accorrono a lui. Le potenze eterne eran tornate tra gli uomini in modo umano e divenute familiari alla loro esistenza. Parlavano per bocca del maestro. ma il destino esige una vittima: il popolo vuole toccare con mano il fatto che spirito e natura siano riconciliati in un essere unico: vuole il miracolo. Ma la grande natura respinge con scherno l'esaltato, annientandolo come individuo. La sua vita però non fu vana. Egli lascia al popolo una nuova armonia con natura e dei, mostrando il suo destino visibilmente la riconciliazione di due opposti. Così E con la sua caduta e riconciliazione diffonde su tutto il popolo una grande benedizione. essi avvertono una nuova vita.

Tratto da IL POETA E GLI ANTICHI DÈI di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.