Skip to content

La struttura dei saldi finanziari settoriali


Se il saldo finanziario indica il surplus/deficit di risorse di un settore, la rappresentazione della struttura dei saldi finanziari aiuta a capire, all’interno dell’economia, da dove provengono le risorse (settori con SF > 0) e dove vengono destinate (settori con SF < 0). Si può cioè avere un’idea dei trasferimenti finanziari nell’economia. Evoluzione storica della struttura dei saldi finanziari in Italia:
Le famiglie rappresentano il settore in surplus per eccellenza, mentre imprese e amministrazioni pubbliche sono settori in deficit; le risorse finanziarie sono quindi trasferite dal primo verso gli altri due settori ; il saldo del “resto del mondo” indica, se negativo, un deflusso netto di risparmio dall’economia del paese verso l’estero; se positivo, un afflusso netto.
nel tempo i SF si riducono progressivamente; nel caso delle famiglie diminuisce l’accumulazione di risparmio e, corrispondentemente, le imprese aumentano la capacità di autofinanziamento (risparmio) e le amministrazioni pubbliche riducono il deficit di bilancio. In entrambi i casi si riduce il fabbisogno di finanziamento.
in prima approssimazione, SF decrescenti corrispondono a un minore fabbisogno di trasferimento di risorse finanziarie dai settori in surplus a quelli in deficit.
Tratto da IL SISTEMA FINANZIARIO di Alessia Chiovaro
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.