Skip to content

Caratteristiche dei dischi ottici

I dischi ottici sono i CD o COMPACT DICK .
La memorizzazione avviene tramite l’utilizzo di un laser che incide la superficie metallica di questi dischi attraverso dei solchi. Quando le informazioni devono essere riutilizzate il laser ripercorre la superficie del disco e caratterizza le informazioni scritte proiettando un raggio di luce. Ci sarà un angolo di rifrazione della luce.
I dischi ottici hanno una capacità di memoria inferiore rispetto ai dischi magnetici.
Esistono diverse categorie di CD:
- CD ROM : disco ottico di sola lettura
- CD - R : iscrivibili una sola volta
- CD - RW : iscrivibili un numero infinite di volte.
Altri tipi di dischi ottici sono i DVD la cui principale caratteristica, rispetto ai CD è data dalla capacità di memoria che è maggiore.
Per la memorizzazione dei dati ci vuole un dispositivo apposito per poter leggere e accedere ai dati memorizzati sul DVD.
Ci possono essere DVD iscrivibili una o più volte.
NASTRI MAGNETICI
Sono memorie di massa che utilizzano la tecnologia dei CRISTALLI MAGNETIZZABILI e funzionano come le vecchie cassette musicali: il nastro scorre grazie alle due bobine che scorrono. Sono le forma di memoria di massa che costano meno.
Vengono ancora utilizzati oggi per gli archivi di dati delle grandi aziende; il problema è che se si deve rintracciare una dato memorizzato, bisogna scorrere tutti i dati che sono memorizzati prima. Sono quindi memorie ad accesso sequenziale.
DISCO MAGNETOTTICO
Sono memorie di massa che utilizzano la modalità magnetica in caso di scrittura e memorizzazione, mentre in caso di lettura seguono la logica ottica.
Tratto da INFORMATICA GENERALE di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.