Skip to content

Testi eruditi e del folklore popolare medioevale



Il carattere erudito della documentazione è evidente. Scritti da chierici in latino, i testi son infarciti di reminiscenze e citazioni libresche, spesso della letteratura apocalittica giudaico cristiana. Nati nell' ambiente monastico, a quello soprattutto sono destinati. Ma sono anche vicini alla cultura popolare. Lo dimostra la scelta di inserire elementi importanti di quei testi nei repertori del folklore. Ritroviamo molti temi classificati negli indici della letteratura folk, come il viaggio nell' oltretomba come sogno o visione, come penitenza, il viaggio con un angelo, il viaggio nel mondo supoeriore, la scala al mondo superiore, il viaggio negli inferi, ecc. La localizzazione dell'oltretomba consente di ritrovare sia categorie di luoghi definiti geograficamente che paesi come l'irlanda. L'accesso all'oltretomba rivela ugualmente tratti comuni al mondo del folclore e alla documentazione medievale. La natura e le attivita dell'oltretomba oscillano tra la visione di un mondo di felicita e sazieta e quella di un mondo di angosce e prove. Inoltre l'oltretomba è un mondo fuori dal tempo e al riparo dalla morte. L'importante è individuare, esaminare e interpretare i rapporti tra cultura erudita e cultura popolare in queste opere.
Tratto da L'IMMAGINARIO MEDIOEVALE di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.