Skip to content

La comunicazione: dalla persuasione alla seduzione


L’imperative della turbopolitica è sedurre e seduttivi devono essere i leader che si conformano alle leggi dell’elettronica e dell’estetica, seduttivo deve essere il linguaggio preso a prestito da pubblicità ed entertainment e seduttiva deve essere la logica con cui i mass media, vincolati dalle logiche di mercato e dall’audience, trattano l’informazione.
La comunicazione politica è sulla strada della seduzione, facilitata anche dal ruolo dei mezzi di comunicazione, infatti per essere presenti all’interno del sistema di informazione è necessario che i soggetti politici svolgano un ruolo attivo nel gioco della seduzione e dell’attrazione.
Questo cambiamento incide sul linguaggio, sulle finalità, sulle strategie e sull’organizzazione della politica infatti prima comunicare era compito secondario dei partiti, oggi invece la comunicazione è la loro principale attività.
La seduzione è diventata la strada più veloce ed efficace per ottenere il consenso.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.