Skip to content

TEORIE DELL’ATTACCAMENTO


Capita che le teorie di Grise vengano usate da alcuni clinici come strumento applicativo, infatti, le sue massime costituiscono una parte fondamentale dei protocolli valutativi dell’AAI: questo consiste in un’intervista semi strutturata in cui si chiede alla persona adulta del test di attribuire 5 caratteristiche ad ogni genitore e di raccontare un episodio che ricorda tale caratteristiche.
La valutazione dei protocolli di intervista consiste nell’analisi delle violazioni delle massime di Grise dell’intervistato durante la narrazione degli episodi connessi con una certa caratteristica. Tali violazioni vanno intese come violazioni dei principi di cooperazione come menzogne, incoerenze logiche. Le incoerenze sarebbero i segnali narrativi di forme di attaccamento insicuro (distanziante, preoccupato, non risolto/disorganizzato).
Va sottolineato come l’uso delle massime di Grise come strumento interpretativo dell’AAI sia riconducibile alle teorie classiche sull’attaccamento. Queste teorie, però, confondono un certo tipo di filosofia morale con la morale tout court , un certo tipo di costruzione della persona con il Self e una certa concezione del significato di “vivere la vita” con la correttezza e l’adeguatezza nelle relazioni interpersonali e sociali.
Tratto da LE RADICI CULTURALI DELLA DIAGNOSI di Carla Callioni
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

La dislessia

In questi appunti viene sinteticamente presentata una definizione di dislessia, specificando le caratteristiche della patologia. Si termina con un accenno al ragionamento clinico e alla formulazione della diagnosi.