Skip to content

Drammaturgia del tempo e dello spazio


Elementi fondamentali sia del teatro che dell’evento sono : il tempo e lo Spazio
Tempo: è importante calendarizzare un evento: collocarlo con intelligenza nell’anno, nel momento migliore per i pubblici cui ci rivolgiamo, spettatori e visitatori, media e partner, clienti e committenti.
Le tipologie fondamentali sono:
1. L’unicum (ovvero un appuntamento isolato, oggetto di attesa e di memoria tanto più forte quanto straordinaria)
2. Il grande appuntamento che periodicamente ritorna (cerimonie olimpiche ad esempio)
3. Appuntamento singolo stagionale (es. i festival) ed infine
4. Un evento lungo e diluito nel tempo, un continuum (es: visite, mostre e fiere).
Il tempo può anche essere riferito ad un contesto interno o esterno           
- Interno: riguarda la dimensione esperienziale, partecipazione e percezione  
- Esterno: attesa, memoria
                             
Spazio: è importante il luogo dove collochiamo il nostro evento, ma soprattutto come strutturiamo la scena nel posto prescelto.
La scena può essere:
1 “frontale” (ovvero a frame, cioè lo spettatore vive l’esperienza di fronte ad un palcoscenico),
2 “circolare” (quando lo spettatore viene avvolto dall’evento)
3 “itinerante” (ovvero quando prevede un percorso o una ricerca).
In conclusione, l’evento, ha una teatralità insita, una forza di messinscena che semplicemente risiede nel costruire una pur minima scena di rappresentazione, uno spazio-tempo in cui qualcosa accade.
Tratto da MARKETING PER GLI EVENTI CULTURALI di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.