Skip to content

I soggetti e il potere


Gli stakeholder sono tutti i soggetti che hanno interesse alla performance dell’impresa.
Assumere gli stakeholder come attori organizzativi significa allontanarsi dalla riduzione dell’individualismo metodologico e assumere una dimensione politica e sociale dell’organizzazione.
Stakeholder interni
I proprietari e i manager. I proprietari dell’azienda costituiscono gli stakeholder che forniscono il capitale, sopportano il rischio e si attendono in cambio non solo la remunerazione per il capitale investito e il rischio apportato, ma anche il potere di comando. Il rapporto tra proprietà e management crea un problema di controllo che è stato studiato dalla teoria dell’agenzia.
I lavoratori.
Stakeholder esterni
° clienti: sono la fonte delle risorse economiche dell’organizzazione e in cambio si aspettano prodotti e servizi con un rapporto prezzo-qualità conveniente.
° Fornitori: cedono materie prime, semilavorati, servizi.
° Membri delle comunità locali: hanno un ovvio interesse alla performance economica e sociale dell’impresa, che viene valutata in termini di apporto allo sviluppo economico e occupazionale, d’impatto ambientale e d’equilibrio sociale.
° Dirigenti sindacali: guidano le organizzazioni dei lavoratori esercitando uno specifico potere di condizionamento, sia attraverso la contrattazione collettiva sia attraverso un più generale ruolo di soggetti politici
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Gestione della qualità

In questi appunti vengono trattati i seguenti argomenti: L’orientamento alla qualità. I principi di gestione della qualità e la loro applicazione. Gli strumenti e i metodi per la gestione della qualità. Verso un modello integrato qualità - gestione aziendale.