Skip to content

L’organizzazione e i suoi ambienti


L’ambiente generale
L’ambiente in cui opera un’organizzazione può essere diviso in ambiente generale e ambiente transazionale.
Ambiente generale: costituito da tutti quegli aspetti che non influenzano in modo diretto le attività quotidiane di una organizzazione e che sono assunti come dati
Ambiente transazionale: ha un impatto più diretto sull’organizzazione ed è quindi oggetto di un’attenzione più precisa, anche al fine di commisurare le scelte strategiche e strutturali.
Le forze che agiscono all’interno del mercato sono di diversa natura:
mercati: definiscono l’ambiente economico e sono sintetizzati dai tassi di crescita dell’economia, dall’andamento dei tassi di interesse, dal livello di disoccupazione, che determinano il livello della domanda e i costi dei fattori produttivi
tecnologia: definisce l’ambiente scientifico e tecnologico che comprende tutte le attività preposte alla produzione e alla diffusione dei saperi, alla ricerca e alla innovazione
istituzioni: definiscono l’ambiente socio-culturale (che rappresenta valori, ideologie e norme) e l’ambiente politico e legale.

Concezione tradizionale dell’ambiente
Concezione tradizionale dell’ambiente: per progettare in modo efficace ed efficiente la struttura di un’organizzazione è sufficiente definire con chiarezza gli obiettivi da raggiungere, la strategia da adottare e le attività da compiere.
All’interno di questa visione il vertice decisionale e tutti i soggetti che operano nell’organizzazione possono ignorare l’ambiente senza mettere a repentaglio le performance.

Ambiente transazionale e i confini dell’organizzazione
Le organizzazioni non occupano tutto l’ambiente, ma si ritagliano segmenti di azione che sono definiti dalle scelte relative alle combinazioni produttive fondamentali, ai servizi e prodotti offerti, ai mercati serviti. È all’interno di questo spazio di azione che si collocano i soggetti con i quali l’organizzazione attiva scambi di risorse necessari alla sua sopravvivenza e al mantenimento delle condizioni di economicità. Tale porzione di ambiente è definito ambiente transazionale e determina il campo di azione organizzativa.
Il campo d’azione diventa operativo solo se l’organizzazione viene riconosciuta e legittimata da coloro che possono fornire il supporto necessario.

I confini dell’organizzazione
Transazione: trasferimento di beni e servizi attraverso un’interfaccia separabile sotto il profilo tecnologico. I costi di transazione derivano dalle imperfezioni dei mercati. Sono costi di transazione tutti quei costi necessari per la predisposizione, la gestione e il monitoraggio delle transazioni attraverso il mercato. Quando i costi di transazione superano un certo livello, l’azienda ha interesse d abbandonare il mercato e scegliere la gerarchia producendo internamente i beni e i servizi di cui necessita.

L’azione sull’ambiente
L’ambiente transazionale non è un dato ma è il portato di scelte individuali e collettive e dell’azione delle istituzioni; può essere influenzato oltre che dalle scelte strategiche di combinazione prodotto-mercato anche da scelte specifiche dell’azienda volte a modificarlo.
Contracting:  accordi collettivi tra produttori, fornitori e clienti possono definire condizioni di funzionamento dei mercati che diminuiscono sia i costi di transazione sia quelli di produzione.
Advertising: la pubblicità e la comunicazione esterna possono influenzare la domanda, migliorando la conoscenza sulle caratteristiche intrinseche del prodotto e la percezione che ne ha il pubblico.
Coopting: la cooptazione nella propria organizzazione di soggetti o organizzazioni in grado di generare incertezza è una modalità molto frequente.
Coalescing: accordi o fusioni possono essere motivati da esigenze organizzative interne volte a beneficare di economie di scala, integrazione di competenze, razionalizzazione dei costi, ma hanno spesso il ruolo di ridurre l’incertezza ambientale e allentare la competizione o la reciproca dipendenza.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Gestione della qualità

In questi appunti vengono trattati i seguenti argomenti: L’orientamento alla qualità. I principi di gestione della qualità e la loro applicazione. Gli strumenti e i metodi per la gestione della qualità. Verso un modello integrato qualità - gestione aziendale.