Skip to content

Elenco appunti facoltà  di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Il discorso dei media

Appunti riguardanti i discorsi mediatici sui principali mezzi di comunicazione di massa (cinema, stampa, televisione). L’accento è posto sugli effetti che i testi mediatici producono sul contesto e sugli spettatori, per questo il documento inizia con l’analisi critica del discorso (CDA) elaborata dal sociologo Foucault. L’approccio critico al discorso mediale viene analizzato in ambito filosofico, sociologico e linguistico. Vengono inoltre analizzate le strutture dei talk show e i linguaggi che quest’ultimi utilizzano per aumentare il livello di spettacolarizzazione. Corso di Laurea in Comunicazione e Società - A.A. 2016/2017
Autore: Sara Consonni

Sociologia della Comunicazione Interpersonale

Appunti completi riguardanti le principali forme di comunicazione, dalla comunicazione interpersonale a quella mediata a quella quasi mediata. In particolare verrà analizzata la comunicazione interpersonale e le sue componenti. Sono presenti le principali teorie e i principali modelli elaborati dai sociologi più importanti come Goffman, Garfinkel, Thompson ecc… I concetti di frame, self, linguaggio e conversazione vengono illustrati e ripresi più e più volte. Corso di Laurea in Comunicazione e Società - A.A. 2016/2017
Autore: Sara Consonni

Ergonomia

L'ergonomia è la disciplina che studia la migliore integrazione tra lavoro umano, macchina e ambiente di lavoro, finalizzata al maggior rendimento del lavoro stesso. In questi appunti ci si concentrerà sulle modalità di applicazione di questa disciplina.
Autore: Laura Polizzi

Bioetica e Mass Media

Riflessione sulle questioni che nascono dall’intensa attenzione dell’opinione pubblica riguardo ai temi della bioetica e i diversi modi in cui tali questioni sono affrontate dai mezzi d’informazione, in particolare per il tema della correttezza dell’informazione nella divulgazione della bioetica. Due sono i grandi problemi a tale proposito: la questione della comunicazione della scienza che fa da sfondo alla trattazione nei media dei problemi e dei casi della bioetica, e la questione della comunicazione, sempre attraverso i media, delle differenti prospettive morali circa i casi della bioetica. Emerge una comune constatazione circa il rapporto fra mass media e bioetica: una relazione difficoltosa che ostacola la promozione di un dibattito pubblico sereno e informato che sia caratterizzato da chiarezza per favorire un’elaborazione di una personale posizione ai riguardi di un particolare caso bioetico.
Autore: Marianna Tesoriero

Mike Bongiorno vs. Vittorio Sgarbi: differenti approcci per un’analisi del dialogo

Nell'ormai lontano 1991, Vittorio Sgarbi improvvisa un personalissimo show durante una puntata del quiz “Telemike”, facendo infervorare Mike Bongiorno. L'argomento della rissa verte sulle case abusive di Zafferana Etnea minacciate dall'eruzione dell' omonimo vulcano siciliano. Il presentatore, agli inizi, tenta di domare Sgarbi con calma serafica, ma ad un certo punto, gli sarà impossibile non perdere le staffe. Tra le innumerevoli liti di Sgarbi, la scelta è ricaduta su questa poiché è una delle più comprensibili al fine di un ascolto relativamente fluido. Il contenuto teorico nell'elaborato sarà ridotto allo stretto necessario, in quanto questo si propone principalmente di essere un lavoro di stampo empirico.
Autore: Silvia Ilari

Politica dello spettacolo

Riassunto del libro “Politica e pratica dello spettacolo”. La nascita e lo sviluppo del settore terziario dello spettacolo, dalle radici nel teatro antico ai giorni nostri in Italia. Le figure dell'impresario e dell'agente regolano la precarietà degli artisti, fino alla comparsa dei diritti d'autore e gli organi della SIA e della SIAE.
Autore: Laura Righi

Il linguaggio cinematografico. Fasi e tecniche per girare un film

Riassunto del libro “Il linguaggio cinematografico”. Le fasi principali che portano al concepimento di un film, come la sceneggiatura e la produzione. Si passa poi all'analisi degli elementi base per realizzare una sequenza: movimenti di macchina, montaggio, campi e inquadrature. Chiude la riflessione di Bazin su piano sequenza e profondità di campo.
Autore: Laura Righi