Skip to content

Il messaggio subliminale dei testi pubblicitari


Sono ciò che effettivamente si manifesta come messaggio e che viene assimilato dall’audience. La percezione non è completamente cosciente, non coincide con quello che si pensa di aver percepito e nemmeno con quello che dice. Carattere parzialmente inconsapevole degli effetti. La comunicazione è per lo più subliminale perché siamo abituati a vedere l’insieme (il bosco e non gli alberi, la folla e non la gente, la televisione e non i programmi, la pubblicità e non l’annuncio), i testi si basano comunque su conoscenze preesistenti del fruitore e forniscono lacune che saranno colmate da lui stesso, si definiscono in rapporto ad altri testi (citazioni, parodie, confronti, imitazioni) e talvolta nemmeno gli autori se ne rendono conto. Il mondo è pieno di supporti per l’advertisement, cartelloni, camion con le scritte, pubblicità in TV, packaging, negozi di marca ecc. questi diversi supporti (semioticamente visti come sostanze dell’espressione) convivono affiancate e veicolano lo stesso contenuto pubblicitario, ma con una propria forma, parassitaria riguardo alle regole che vigono per quel determinato supporto.
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.