Skip to content

Fine della prima guerra mondiale



Ma l'interesse vitale degli USA coincideva con la formazione di un assetto internazionale loro congeniale, in cui la Germania andava umiliata e distrutta per poi consentirle di reintegrarsi nel sistema internazionale secondo i nuovi principi, come democrazia sovrana. Wilson nel gen 18 annuncia un manifesto per la pace, delineando in 14 punti i principi di sovranità, autodeterminazione, liberta di scambi, disarmo e organizzazione collettiva della pace per mezzo di una società delle nazioni che sarebbe dovuta nascere dopo la guerra. Si apre la contesa ideale tra comunismo e liberal-capitalismo, giocata soprattutto su 2 diverse definizioni dei diritti dei popoli e delle nazioni. Prima manifestazione di antagonismo: truppe americane in siberia dal 18 al 20. Gli americani rafforzano gli alleati. Nel novembre 18 la germania minacciata da un agitazione interna che fa abdicare il kaiser per la repubblica. Chiede l'armistizio. Fine della guerra.
Tratto da STORIA DEL NOVECENTO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Storia delle Relazioni Internazionali

Appunti del corso in Storia delle Relazioni Internazionali della prof.ssa Vignati A.A. 2009/2010