Skip to content

Guerra del Golfo e tramonto della guerra fredda



Bush nel 90 celebra gli albori di un Nuovo Ordine Mondiale. Ma nel 90 deve reagire nel golfo persico all'invasione irachena del Kuwait, inviando forze onu che intimano all'Iraq di ritirarsi. Mosca si allinea all'ONU, nel 91 guerra all'iraq sconfitto in poche settimane. Saddam hussein si piega alle risoluzioni dell'onu pur salvando il suo regime. Nel dicembre 91 poi si dissolve l'unione sovietica. Perchè l'urss aveva perso? Mentre gli altri si sviluppavano lei era legata al modello dell'industria pesante e degli scarsi consumi. Messico, india, brasile si affacciano nel mercato globale e nella sua economia di scambi, poi anche la cina. Il terzo mondo si diversifica e segmenta in esperienze diverse che muovono tutte verso forme di integrazione in un mercato sempre più mondiale, mentre tutti i sistemi chiusi falliscono.
Tra 89 e 91 finisce il bipolarismo grazie alla globalizzazione di un'economia di mercato dinamica in zone prima sottosviluppate. L'occidente è l'interlocutore di questo processo. L'URSS si era isolata. Con la guerra fredda hanno interagito fenomeni come la decolonizzazione, la moltiplicazione dei poli economici forti, la trasformazione tecnologica, l'urbanizzazione e l'industrializzazione di nuove aree, e infine la globalizzazione. Gli USA oggi non hanno avversari in economia, cultura, armi. Rappresentano il centro connettivo principale del sistema mondiale, sono il maggior mercato e centro finanziario e il principale elaboratore di linguaggi, istituti e codici comuni, definiti da forme globali di cultura materiale, consumo e comunicazione. Clinton (93-00). Gli USA come stabilizzatori anche nella guerrra di bosnia (92-95) e del kosovo (99). In medio oriente garantisce la stabilita della regione.  Legami e strategie anche in estremo oriente. Quindi il sistema internazionale in cui viviamo e' unipolare, e gli USA fanno da garante benigno dell'ordine. Anche se non tutti gli attori come cina e russia accettano di buon grado l'unipolarismo. Le guerre di oggi sono decentrate, marginali.

Tratto da STORIA DEL NOVECENTO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Storia delle Relazioni Internazionali

Appunti del corso in Storia delle Relazioni Internazionali della prof.ssa Vignati A.A. 2009/2010