Skip to content

SITUAZIONE POSSIBILI ALLEATI GB


Gli Usa negli anni ’30 (post crisi) attuano una politica isolazionista (e protezionismo economico). Nel 1935 approva una  legge di neutralità, che vieta di commerciare con paesi in guerra, costringe il governo Usa ad astenersi (?). Roosevelt mette in quarantena gli stati che volevano scardinare l’ordine internazionale. Ma gli americani sostengono l’isolazionismo del Congresso e quindi viene meno l’intervento statunitense.
Francia: disponibile ma INUTILE! ; 
Rimangono Urss e Italia; ma Churchill era un anticomunista, ma era d’accordo all’accordo con Italia e Urss, ma invece il governo era contro e restò contro fino al ’38;  restio per ragioni ideologiche. Per quanto riguarda l’Italia beh le sue scelte da ciula pendoloni inaffidabili parlavano da sole.
L’opinione pubblica britannica influenzava il governo e viceversa, in un circolo vizioso. L’appeasement era anche un modo per convincere l’opinione pubblica di avere intenzioni pacifiste, così quando sarebbe scoppiata la guerra l’opinione pubblica avrebbe sentito che era stato fatto tutto il possibile per evitarla.
Fine dell’appeasement;  15 marzo 1939, ma è frutto di un processo graduale che matura all’inizio del ’39 ;  ci si rende conto che dopo Monaco Hitler vuole rivolgere la propria attenzione verso altri territori (Romania, Ucraina, Polonia, Olanda probabilmente). Nel febbraio ’39 Hitler non mostrava segni di arresto quindi l’appeasement era destinato a fallire;  la Gb dava la propria garanzia alla Francia in caso di attacco, accelerò il riarmo in materia intensiva con sostegno sindacati-lavoratori. Il 15/3/1939 Hitler annette la Boemia-Moravia, zona della Cecoslovacchia non abitata da tedeschi;  violazione principia autodeterminazione dei popoli e pacta sunt servanda;  abbandono ufficiale politica appeasement;  in caso di altre simili azione, interverrà!
Il governo britannico garantisce la Polonia –prossima vittima di Hitler- e si impegna quindi ad entrare in guerra contro la Germania. Dopo l’invasione dell’Italia in Albania la Gb dà la garanzia anche a Turchia, Grecia e Romania. ;  si inizia a contemplare come obiettivo (mai raggiunto) l’alleanza con l’Urss;  quando ci si rende conto che la Germania è inarrestabile;  MA Urss SCETTICO!, Litvinov non è d’accordo.
Aprile ’39:  negoziati Gb, Urss, Francia. Nello stesso giorno Stalin avvia un dialogo con la Germania;   politica del doppio binario. Il 10 marzo 1939 la Russia dice che non aveva problemi ideologici per la collaborazione, ma il dialogo con la Francia si rivela un po’ difficile e quindi Stalin propone un’alleanza tripartita;  Gb e Francia temporeggiano chiedendo all’Urss di dare garanzie ai paesi centrali minacciati ma loro non danno nulla in cambio;  alla fine Gb e Francia accettano la proposta di Stalin, ma solo accordo politico e non militare;  l’Urss lo voleva militare! MA quando vengono avviati i negoziati NON portano ad un’alleanza…  perché parallelamente cerca la collaborazione sia con gli anglo-francesi, sia con i tedeschi.
Tratto da STORIA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI di Alice Lavinia Oppizzi
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.