Skip to content

TRATTATO DI VERSAILLES


Clausole Territoriali
Alsace et Lorraine à la France
Renania smilitarizzata + presenza di truppe internazionali che vigilano (comunque sovranità tedesca)
Saar amministrata per 15 anni dalla Società delle Nazioni con referendum allo scadere del termine per decidere a chi assegnarla
Germania cede territori a favore di Belgio e Danimarca
Germania perde Danzica a favore dei Polacchi (violazione principio del principio di autodeterminazione dei popoli allo scopo di dare alla Polonia uno sbocco sul mare
La Slesia viene affidata per i 2/3 alla Germania e per 1/3 alla Polonia (la Gb non voleva uno stato polacco interposto tra Francia e Russia
Divieto Anschluss alla Germania: non può annettere l’Austria, nonostante ciò sia contro il principio (che si applica quando fa comodo) di autodeterminazione dei popoli (si avvicinerebbe troppo a zona Balcani).
Le colonie tedesche vengono spartite tra Francia e Gb. Italia niente colonie in Africa. Le isole a nord del Pacifico vengono date al Giappone. Le isole a sud dell’equatore ad Australia e New Zeland (praticamente alla Gb, per bilanciare il Giappone).
Clausole Militari-Economiche
Ridurre flotta ed esercito
ART 231;  la Germania è responsabile della guerra e deve pagare delle riparazioni agli stati vincitori;  questione al centro dell’opinione pubblica per evidenti ragioni. Tutti gli stati avevano promesso che la Germania avrebbe pagato, bisognava spremerla! ;  sia Francia che Gb avevano enormi aspettative. Il padre dell’Europa, Jean Monnet, in questo periodo era una voce fuori dal coro: egli auspicava una collaborazione economica per scongiurare i conflitti, collaborazione anche con la Germania; nessuno gli dà ascolto. La Francia si accoda agli altri per fare spremuta di tedeschi. L’ART 231 prevede il pagamento di un danno legato alla “responsabilità”;  il concetto di responsabilità viene associato al concetto di “colpa”;  una valenza morale che offende i tedeschi. I tedeschi non possono negoziare ed il popolo tedesco non accetterà mai la sconfitta, una sconfitta non sentita;  negli anni successivi si assiste al revisionismo in merito al trattato di Versailles;  Germania e Ungheria. In parallelo nasce l’antirevisionismo;  da parte degli stati che vedono nei trattati di pace una garanzia della propria sicurezza/esistenza: Francia, Polonia, Romania, Cecoslovacchia, Jugoslavia. Contrapposizione revisionismo-antirevisionismo originata dai trattati.
Gb e Usa non condividevano ma comunque comprendevano le esigenze francesi;  prendono una decisione che compensa le lacune del trattato di Versailles;  2 trattati di garanzia;  Usa e Gb si impegnano a tutelare la sovranità francese;  trattati mai ratificati perché vi era in realtà un altro patto contenuto nel Trattato Istitutivo della Società delle Nazioni che regolava l’intervento in caso di aggressione.
Società delle Nazioni;  Assemblea formata da tutti gli stati + Consiglio formato da Usa, Gb, Francia, Giappone, Italia.
Art. 10: (voluto da Wilson) obiettivo della Società delle Nazioni è la difesa della sovranità delle nazioni. In caso di violazione di quest’ultima, la Società delle Nazioni avrebbe dovuto riunirsi in Consiglio e “consultarsi”;  Wilson non voleva essere obbligato ad intervenire, era cosciente della maggioranza isolazionista all’interno degli Usa;  voleva che il Trattato venisse approvato dal Congresso.
Un altro meccanismo inserito all’interno del Trattato Istitutivo garantiva il diritto di chiamarsi fuori;  regola dell’unanimità per prendere le decisioni.
Il Trattato viene comunque rifiutato dal Congresso perché Wilson commette errori, non interpella il Senato (repubblicano) e nemmeno l’opinione pubblica. L’art.10 era in contrasto con la politica estera Usa e il Congresso lo voleva modificare, mentre Wilson no:
volevano una clausola per poter uscire dalla Società delle Nazioni
volevano inserire la dottrina Monroe nel patto Covenant, in modo che gli europei si facessero gli affari loro, senza ficcare il naso in questioni Usa;  scopo: avere libertà in America Latina
meccanismo dei mandati per le colonie: sistema di mandati amministravi che preludessero all’indipendenza
Wilson non transige sull’art.10, il Congresso au contraire vuole preservare il proprio potere senza essere “scavalcato” dalla Società delle Nazioni.
Wilson popstar allora decide di fare un tour in giro per gli Usa;  mira a convincere l’opinione pubblica che aderire alla Società delle Nazioni è un’opportunità;  tatticona del going public: convincere l’opinione pubblica per convincere il Congresso.
L’asso nella manica il fatto che ha chiesto che il Covenant fosse allegato al trattato di Versailles;  aveva in tal modo meno probabilità di essere bocciato;  questa genialata non funziona;
Nemmeno la Gb ratifica il trattato di garanzia e la Francia rimane col due di picche.
La Società delle Nazioni diventa più un club per pochi, prettamente europeo. Includeva le aspettative di protezione dei paesi più piccini. Lacune & limiti ressortissants dalla Conferenza di Parigi.
Tratto da STORIA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI di Alice Lavinia Oppizzi
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.