Skip to content

L'URP come nodo intelligente nella rete di relazioni interne ed esterne


Uno dei temi che ripercorre la teorie delle organizzazioni è quello dell'integrazione e del coordinamento; modalità necessarie per ricondurre le azioni dei singoli e dei gruppi che operano all'interno dell'organizzazione verso lo stesso fine, in conseguenza della frammentazione prodotta dal processo di divisione del lavoro.
La problematica si accentua ulteriormente quando si devono innestare unità operative all'interno di un contesto culturale spesso non improntato al cambiamento o che ritengono alcuni nuovi organismi come “corpi estranei” alla routine organizzativa.
L'urp è diventato una sorta di integrator, ovvero un soggetto capace di mettere facilmente in comunicazione attori con competenze diverse, attraverso una propria capacità di “parlare” più “lingue organizzative” allo stesso tempo.
Lo stesso discorso è trasferibile alla dimensione esterna. Oggi la struttura addetta alle relazioni con il pubblico si orienta sempre più spesso a trovare linee di integrazione esterna.
Tratto da VALUTARE LA QUALITÀ IN SANITÀ di Angela Tiano
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.