Skip to content

Aspetti evolutivi della vergogna

Aspetti evolutivi della vergogna


Diversi autori concordano sul fatto che la vergogna compare e inizia a svilupparsi nella fascia di età che va dalla fine del secondo al quarto anno di vita.
Già intorno ai 27 mesi (dopo i 2 anni) si possono osservare nei bambini atteggiamenti che manifestano la vergogna, ed entro il compimento dei 4 anni tutti i bambini manifestano questa emozione. C’è una maggiore propensione delle bambine a manifestare la vergogna rispetto ai loro coetanei maschi.
Per gli adolescenti vergognarsi è quasi una tappa obbligata: crescere comporta affrontare questo sentimento in relazione al modificarsi del proprio corpo, all’emergere delle prime fantasie erotiche e sessuali, alla presa di coscienza della propria mancanza di abilità rispetto alle elevate aspettative e al ruolo primario svolto dal gruppo dei pari, nel quale l’adolescente si riconosce e del quale teme anche il giudizio negativo. La vergogna è una delle esperienze emotive più temute dagli adolescenti, i quali aspirano a sperimentare sentimenti opposti come l’approvazione, l’identificazione empatica, il riconoscimento del proprio valore, la piena e positiva visibilità sociale, l’appartenenza al gruppo e il successo nelle relazioni con l’altro sesso.
Tratto da ADOLESCENZA E COMPITI DI SVILUPPO di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: