Skip to content

Il desiderio dell'uomo: Marcel – Homo viator

Marcel – Homo viator

“Come non scorgere un legame strettissimo fra anima e speranza? Sono propenso a credere che la speranza sta all’anima come la respirazione all’organismo vivente; quando manca la speranza, l’anima inaridisce e si esautora, diviene solo funzione, può diventare oggetto di studio per una psicologia che riuscirà soltanto a stabilirne la sede o a denunciarne la mancanza. Ma è proprio l’anima il vero viandante; e parando dell’anima, e d’essa soltanto, si può dire in tutta verità che esistere significa essere in cammino.”
L'Homo viator è l'uomo in cammino, esso desidera e spera così si apre al futuro. Finché questo succede c'è possibilità di cambiare. Gli utenti spesso hanno bisogno venga ridata loro la speranza, occorre capire quali sono le speranze delle persone.
Tratto da ANTROPOLOGIA APPLICATA di Chiara Trattenero
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.