Skip to content

Utero


Posto al centro della piccola pelvi, tra la vescica anteriormente e inferiormente il retto posteriormente.
È un organo impari mediano (impari perché nasce dalla fusione dei dotti di Muller, strutture embrionali.
La fusione è completa per cui presenta un unica cavità.
Alcune alterazioni sono specchio dello sviluppo embrionale: es. utero setto fusione incompleta.
Ha forma di una pera con la parte slargata in alto.

Si possono riconoscere due parti:

1. corpo parte superiore più mobile, istmo restringimento

2. collo più ristretto va ad inserirsi nella vagina
è un organo cavo per cui presenta:
a livello del corpo ➝ cavità uterina
a livello del collo ➝ canale cervicale

L’ utero è l'organo della gestazione destinato ad accogliere il prodotto del concepimento fino al parto.
Una gravidanza comporta delle variazioni dell'utero.
Le differenze tra utero e utero saranno quindi legate anche al numero di parti.

• Nella neonata: corpo e collo hanno più o meno le stesse dimensioni, pian piano il corpo si sviluppa maggiormente.

• Alla pubertà: il corpo diventa la parte predominante

• Nella nullipara: le pareti uterine sporgono un po' all'interno della cavità quindi la cavità è un po' più ristretta e il canale cervicale ha aspetto fusiforme ➝ c'è un primo restringimento tra corpo e collo e un'altro restringimento all'orifizio esterno.

• Dopo la gravidanza: l'utero si presenta più globoso, più arrotondato già dall'esterno. All'interno le pareti invece di sporgere ed essere convesse verso la cavità sono più concave e slargate. Il canale non è più fusiforme perché i due restringimenti sono stati dilatati al momento del parto e non ritornano più alle condizioni iniziali quindi diventa un canale più cilindrico o addirittura conico. anche l'orifizio esterno dell'utero con cui l'utero si innesta nella vagina non è più circolare come nella nullipara ma avrà l'aspetto di una fessura trasversale.
Dopo diversi parti diventa sempre più slargato.

• Dopo la menopausa: va incontro a ipotrofia, atrofia e riduce le sue dimensioni.

Corpo
- è appiattito dall'avanti all'indietro
- faccia anteriore rivolta verso il basso e in avanti.
- Rapporti con la vescica.
Faccia posteriore è rivolta indietro e in alto.
Rapporti con il retto margini laterali danno inserzione ai legamenti larghi

Tratto da APPARATO GENITALE FEMMINILE di Stefania Corrai
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Lo sviluppo dell'apparato digerente nel feto

Questi appunti descrivono lo sviluppo dell'apparato digerente durante la vita intrauterina: intestino, esofago, stomaco, duodeno, fegato, pancreas. Ottimi appunti per un ripasso pre-esame.