Skip to content

Lavoro subordinato e parasubordinato

Il lavoro subordinato
Il lavoro subordinato ha qualità di: collaborazione, onerosità, irrinunciabilità, subordinazione, previdenza e stabilità. 
Questo significa che io sono un lavoratore a cui spetta una retribuzione in cambio di un lavoro mentale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione del datore di lavoro; Art. 2094
Oltre al classico rapporto di lavoro subordinato, esistono anche diverse tipologie "speciali" di lavoro subordinato, per le quali è prevista una disciplina derogatoria rispetto a quella generale.
Gli indici elaborati dalla giurisprudenza per identificare il lavoro subordinato sono: 
1) Orario di lavoro predeterminato
2) assoggettamento della direzione
3) Assenza di rischio
4) Continuità della prestazione
5) Committente unico
6) Natura della prestazione
7) Sanzioni disciplinari
8) Retribuzione fissa
9) Ferie

Il lavoro parasubordinato
E' un lavoro autonomo reso con caratteristiche simili alla subordinazione:
1) Coordinamento dell'attività lavorativa con quella dell'azienda
2) Prestazione lavorativa prevalentemente personale
3) Prestazione continuativa
4) Prestazione coordinata con l'attività del committente Esempi: rapporto di agenzia, rapporto di rappresentanza
Con la Riforma Fornero se si intende dar vita ad un rapporto di lavoro parasubordinato, si deve stipulare un contratto di lavoro a progetto.
Tratto da APPUNTI DI DIRITTO DEL LAVORO di Davide Monteverde
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro