Skip to content

Gli atteggiamenti dei bambini al terzo anno e il senso d’identità


Sembra che il terzo anno sia il più cruciale per la formazione dell’identità di razza e di genere e per l’accettazione delle diversità. Adottare un approccio passivo nei confronti della discriminazione di colore e razza è negativo per i bambini se non lo si tiene in considerazione, gli atteggiamenti razzisti messi in atto sia dalla famiglia che dai mezzi d’informazione non verranno contrastati.
Un aspetto elementare ma importante è che ogni adulto nel nido, incluse le ausiliarie, dovrebbe sapere come si pronuncia il nome di ciascun bambino in modo corretto e non, come ci è capitato di sentire troppo spesso, inventare un equivalente che suona grossolanamente simile.
Con il sistema della persona di riferimento l’educatrice può chiedere ai genitori dei bambini del suo gruppetto di insegnarle alcune parole e alcune frasi nella loro lingua. Potrà così salutare il bambino, dirgli parole affettuose, confortarlo, esprimere approvazione e comprensione, capire alcune parole particolari che il bambino usa più di altre, e forse anche cantare la sua canzone preferita.
L’ambiente del nido può essere enormemente arricchito se si integrano attivamente elementi di culture diverse.
Il genere (bambini e bambine)
La carenza di personale maschile nei nidi è il maggior ostacolo perché veicola il messaggio che solo le donne sanno come seguire e insegnare ai bambini piccoli, e che solo le donne sanno essere tenere e affettuose.
I disabili
I bambini disabili si vedono ancor meno rappresentati dei bambini di colore nel mondo che li circonda. Affrontare questa forma di discriminazione richiederà alle educatrici abilità e inventiva. Una possibilità è quella di adottare nei nidi giochi e materiali costruiti da persone disabili e parlarne ai bambini. Un’altra possibilità è quella di avere almeno un disegno fatto da quegli artisti che usano solo i piedi o la bocca, accompagnato da una foto dell’artista al lavoro.
Tratto da BAMBINI DA ZERO A TRE ANNI di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.