Skip to content

La terminazione dei geni trp di b. subtilis e' controllata dal triptofano e dal tRNATrp

Il circuito che controlla la trascrizione attraverso la terminazione può usare mezzi sia diretti che indiretti per rispondere al livello di piccoli prodotti o substrati. In B. subtilis, una proteina chiamata TRAP è attivata dal triptofano a legarsi a una sequenza nel leader del trascritto nascente. TRAP forma un multidimero di 11 subunità, ciascuna delle quali si lega ad un singolo triptofano e a un trinucleotide (GAG o UAG) sull'RNA che è avvolto in un cerchio attorno alla proteina. Il risultato è quello di assicurare la disponibilità delle regioni che sono necessarie per formare la forcina del terminatore. La terminazione della trascrizione impedisce quindi la produzione degli enzimi biosintetici del triptofano. In effetti, TRAP è un terminatore che risponde al livello del triptofano e in assenza di TRAP una struttura secondaria alternativa impedisce la formazione della forcina del terminatore. Ma la proteina TRAP è a sua volta controllata da tRNATrp. Quest'ultimo scarico si lega all'mRNA di una proteina chiamata anti-TRAP, sopprimendo la formazione di una forcina di terminazione nell'mRNA. Il risultato è la sintesi di anti-TRAP, che si lega a TRAP e le impedisce di reprimere l'operatore del triptofano. In seguito a questa serie complessa di eventi, l'assenza di triptofano genera il tRNA scarico, che provoca la sintesi di anti-TRAP, che impedisce la funzione di TRAP, che provoca a sua volta l'espressione dei geni del triptofano. L'espressione dei geni trp di B. subtilis è perciò controllata sia dal triptofano che da tRNATrp. Quando il triptofano è presente, non c'è bisogno che venga sintetizzato e la sintesi degli enzimi della via del triptofano è repressa dall'attivazione di TRAP da parte del triptofano. La presenza di tRNATrp scarico indica che c'è scarsità di triptofano e attiva quindi anti-TRAP accendendo la trascrizione dei geni trp.
Tratto da BIOLOGIA MOLECOLARE di Domenico Azarnia Tehran
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: