Skip to content

I crediti e i debiti aziendali

Nella successione dei crediti aziendali, la notifica al debitore ceduto o l'accettazione da parte di questi è sostituita da una sorta di notifica collettiva: l'iscrizione del trasferimento dell'azienda nel registro delle imprese. Da tale momento la cessione dei crediti relativi all'azienda ceduta ha effetto nei confronti dei terzi. Tuttavia se il debitore ceduto paga in buona fede l'alienante è liberato.
Per quanto riguarda i debiti è invece necessario il consenso del creditore: l'alienante non è infatti liberato se non risulta che i creditori vi hanno consentito.
Nel trasferimento di un'azienda commerciale risponde dei debiti suddetti anche l'acquirente dell'azienda, se essi risultano dai libri contabili obbligatori.
Per quanto riguarda i debiti di lavoro, risponde l'acquirente dell'azienda, in solido con l'alienante, anche se non risultano dalle scritture contabili.
Secondo gli orientamenti più recenti, crediti e debiti non passano automaticamente in testa all'acquirente, ma è necessaria a tal fine un'espressa pattuizione.


Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.