Skip to content

Limiti impliciti di natura pubblicista alla libertà di manifestazione del pensiero


Di natura pubblicistica: limiti rivolti alla tutela di finalità collettive dove l’oggetto non è la persona singola ma un bene/valore di carattere pubblico e sono:

• L’ordine pubblico: è un valore generico e generale non individuale, è un valore anche discusso a causa della sua origine autoritaria e comporta dei rischi di strumentalizzazione in senso antidemocratico.
Si può limitare la libertà di manifestazione del pensiero per tutelare/garantire l’ordine pubblico, ovvero un aspetto ordinato della convivenza civile ma i limiti sono sottili.
Ha due accezioni:
- ordine pubblico in senso materiale come sicurezza e tranquillità pubblica e prevenzione dei reati (es. norme antiterrorismo che limitano la libertà di espressione).
- ordine pubblico in senso ideale come ordine legale/normativo su cui si basa la convivenza sociale, l’organizzazione statale garantisce una pacifica/civile convivenza sociale.
Per cercare il fondamento costituzionale di questo limite ci sono diverse tesi ( artt. 52 e 54 per la fedeltà e la difesa della Repubblica come dovere del cittadino).

Esigenze di giustizia: c’è la possibilità di limitare la libertà di manifestazione del pensiero per esigenze di giustizia che fanno capo al normale funzionamento dell’attività giudiziaria. Il tema più sensibile è quello del segreto istruttorio, in merito a questa tematica il codice penale punisce chiunque pubblichi atti o documenti di un procedimento penale che ne è vietata la pubblicazione per legge al fine di impedire l’inquinamento delle prove.
L’art. 329 del codice di procedura penale dichiara che gli atti d’indagine compiuti dal pubblico ministero e dalla polizia giudiziaria sono coperti dal segreto fino alla chiusura delle indagini preliminari, la pubblicazione degli atti coperti da segreto è sempre vietata secondo l’art. 114 del codice di procedura penale.

Salvaguardia dell’onore delle istituzioni: il prestigio delle istituzioni (Repubblica e i suoi simboli, Governo, Presidente della Repubblica, ordine giudiziario, Corte Costituzionale, forme armate) è un limite alla libertà di manifestazione del pensiero poiché se si offendono le istituzioni si andrebbe a ledere dei valori costituzionali.

Limite dei segreti: è di interesse pubblico ma anche individuale far sì che i segreti non vengano pubblicati ed è per questo che i segreti limitano la libertà di manifestazione del pensiero.
Il loro fondamenti va ricercato in altri valori ricavabili dal testo costituzionale (la difesa dello Stato e delle istituzioni, la sicurezza della Repubblica, l’interesse economico di singoli/imprese/gruppi, l’onore e la riservatezza).

Ci sono diversi tipi di segreti che se detti ledono la libertà di espressione:

> segreti a tutela degli individui:
- segreto professionale: i professionisti hanno il dovere di non rilevare segreti conosciuti in ragione della propria attività professionale, si accompagna al diritto di non testimoniare in giudizio, è nell’interesse del professionista e del cliente. I reati sulla rivelazione dei segreti professionali sono regolati dall’ art. 622 del Codice Penale.
Il codice di procedura penale all’ art. 200 prevede che non possono essere obbligati a deporre su quanto hanno conosciuto per ragione del proprio ministero i ministri di confessione religiosa, gli avvocati, gli investigatori, i notai, i medici/chirurgi/farmacisti…
- segreto scientifico o industriale: un’invenzione scientifica o industriale può rimanere segreta per tutelare l’inventore e l’invenzione

> segreti a tutela di interessi pubblici di rilievo costituzionale:
- segreto d’ufficio (come segreto professionale ma rivolto al pubblico)
- segreto investigativo (vedi esigenze di giustizia)
- segreto di stato: il fondamento costituzionale è il supremo interesse alla sicurezza interna ed esterna dello Stato-comunità.
La disciplina è finalizzata alla salvaguardia dei supremi interessi dello Stato relativi all’esistenza della Repubblica democratica, alla tutela dell’integrità della Repubblica (anche in relazione ad accordi internazionali), alla difesa delle istituzioni poste dalla costituzione a suo fondamento, all’indipendenza dello Stato rispetto agli altri stati e alla tutela delle relazioni con essi, alla preparazione e alla difesa dello Stato secondo la legge n. 124/2007.
Apporre il segreto di stato significa far diventare segreti atti/documenti/notizie/attività/luoghi che possono recare danni agli interessi pubblici. La legge n. 124/2007 definisce anche il ruolo della Corte Costituzionale: può accadere che la magistratura metta in discussione una dichiarazione secondo il quale su un certo documento/atto ci sia il segreto di Stato, in tal caso la magistratura si deve rivolgere al Presidente del Consiglio/capo del Governo (poiché è lui che appone il segreto di Stato) per la conferma, se dopo la conferma del presidente del consiglio la magistratura ancora non è convinta si porta la questione davanti alla Corte Costituzionale che decide se effettivamente su quel documento/atto ci sia il segreto di stato e comunica se è legittimo. Il caso Abu-Omar è l’esempio della giurisprudenza costituzionale in materia di segreto di stato, il caso si è risolto a favore dello Stato rispetto alla magistratura.

• Limite alla propaganda politica: legge sulla par condicio che fissa dei limiti a ridosso delle elezioni (durante la propaganda politica) sulle partecipazioni/presenza dei politici in tv/radio. Con la legge del 1993 si introduce la prima regolamentazione dei comportamenti dei soggetti che prendono parte alle competizioni elettorali locali che riguarda l’uso e l’accesso ai mezzi di comunicazione di massa durante il periodo di campagna elettorale. Dal 2000 è entrata in vigore la nuova disciplina per la par condicio che è più puntigliosa per quanto riguarda il comportamento corretto e imparziale nella gestione dei programmi, al fine di evitare di influenzare gli elettori.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.