Skip to content

Definizione di tariffa o prezzo per servizi pubblici

Non vanno confuse le tasse con le TARIFFE O PREZZO PER SERVIZI PUBBLICI - corrispettivo di un servizio per legge svolto da un ente pubblico, ma che consiste in un’attività imprenditoriale che potrebbe essere svolta anche da un soggetto privato. La tariffa deve trovare fondamento nella legge ed è la legge stessa ad attribuirla a determinati soggetti.
Il prezzo pubblico è un prezzo politico, perché è governato da criteri che vanno la di là della remunerazione economica, ma hanno uno scopo sociale.
Le tasse dovrebbero perdere il loro connotato per diventare tariffe per servizi pubblici. I comuni non vogliono passare dalla tassa alla tariffa, perché la tariffa ha il vincolo di destinazione.
La coesistenza tra imposte e tasse pone dei problemi costituzionali: una volta pagate le imposte, che servono a coprire i costi dei servizi indivisibili, viene chiesto ai soggetti di pagare anche le tasse nel momento in cui utilizzano questi servizi.
La Corte Costituzionale ha stabilito che l’art.53 della Costituzione, si riferisce alle imposte, ma questo non esclude che nel nostro ordinamento non ci possano essere altre forme di prelievo stabilito dalla legge.
Nella tassa si riscontra infatti il principio formale, ma non si basa sul principio di capacità contributiva, in quanto è fissa.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: