Skip to content

Contratto che viola le norme penali


Se la norma penale vieta la realizzazione di uno scopo, la conseguenza è la nullità; se, invece, la norma penale valuta il comportamento di una parte (ad esempio, la truffa) non deriva la nullità, ma la responsabilità civile o l’annullabilità.
La dottrina penalistica distingue fra reati-contratto, ovvero contratti la cui stipulazione è reato, e reati in contratto, nei quali il legislatore penale incrimina le condotte poste in essere mediante violenza o frode nella fase precedente alla stipulazione del contratto.
Nel primo caso si considera nullo il contratto, nella seconde ipotesi si applica la disciplina dell’annullabilità.
Tratto da DISCIPLINA GIURIDICA DEI CONTRATTI di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.