Skip to content

Vita come curarsi di sè



Ma non ci vien data una legge. Occuparsi di se stessi è qui formulato in tale forma generale della tecnica di vita. Ormai sembra che la cura di sé non sia indispensabile alla tecnica di vita. Allora qual è l’obiettivo della vita come prova? Formare il sé, prendersi cura di sé a ogni istante di modo che ciò che si otterrà alla morte o anche dopo nell’immortalità sia un certo rapporto di sé con se stessi (ci stan dicendo: cominciamo a lavorare ora come fossimo lì), un rapporto che è il compimento della vita vissuta come prova. La cura di sé è ora generale e assoluta. non ci si occupa di sé per vivere meglio, o per comunicar bene, ma per sé, per vivere un rapporto migliore possibile con sé. Romanzo Greco: l’Odissea ha il braccio di ferro uomo-dio. Il romanzo successivo vede invece l’apparizione del tema della vita come prova formatrice, che ha come risultato non la riconciliazione ma la purezza di sé, i concetti di vigilanza protezione e dominio. Questione di mantenere la verginità.

Tratto da ERMENEUTICA DEL SOGGETTO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: