Skip to content

Il dilemma dell’esibizione di sé


La seduzione nasce come desiderio e attrazione nel cuore del seduttore nei confronti del partner. In quanto tali, desiderio e attrazione sono realtà interne e mentali, invisibili all’esterno. Finché egli rimane a questo stadio, non succede nulla. Affinché egli possa raggiungere il suo traguardo, deve rendere manifesto ciò che prova e sente dentro di sé. Tale manifestazione implica una esibizione di sé per mettere in mostra le proprie qualità e virtù.
Se il seduttore sceglie di esibirsi, corre il rischio inevitabile di esporsi troppo e di apparire banale e teatrale. Diventa allora ridicolo e penoso agli occhi del potenziale partner. In questa condizione il rischio di un rifiuto del partner è molto elevato. Il rifiuto della propria proposta rappresenta una grave ferita all’immagine del seduttore e comporta un forte decremento di autostima e di fiducia in se stessi.
La seduzione è una forma particolare di comunicazione. Nella seduzione non si possono impiegare gli strumenti standard per comunicare. Sono troppo banali, scontati e routinari.
Tratto da LA SEDUZIONE di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.