Skip to content

Classificazione di Outerbridge per il danno cartilagineo


Ci consente di potere capire come evolve un danno cartilagineo suddividendo la lesione in 4 gradi, dal 1° che è il più lieve al 4°che è il più grave.

Grado I: Rammollimento e rigonfiamento
La cartilagine è un tessuto elastico, queste caratteristiche si possono evidenziare in corso di artroscopia andando con un palpatore a premere sulla cartilagine, il palpatore ha la possibilità proprio per le caratteristiche elastiche di questa struttura di affondarsi e nel momento in cui questa pressione viene ad essere rimossa la cartilagine ritorna normale, se vi è una lesione di grado, 1 quindi iniziale, la cartilagine comincia a perdere queste caratteristiche di elasticità e quindi nel momento in cui viene ad essere rimosso il palpatore nel punto di pressione lo schiacciamento dovrebbe scomparire invece rimane l’impronta.

Grado II: Frammentazione e fissurazione <1,5 cm
La cartilagine che era perfettamente liscia, presenta delle fessurazioni, delle frammentazioni, se queste sono inferiori a 1,5 siamo ancora in grado 2, ma ovviamente il processo può ulteriormente aggravarsi.

Grado III: Frammentazione e fissurazione >1,5 cm
Le lesioni sono  di dimensioni maggiori e si creano dei propri crateri.

Grado IV: Erosione fino all’osso subcondrale
Completa scomparsa della cartilagine articolare e esposizione del tessuto osseo sucondrale.
Tratto da MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE di Irene Mottareale
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro