Skip to content

SSN in Gran Bretagna


La forza della sociologia della salute in Gran Bretagna si spiega, in parte, con l'esistenza di un Ssn finanziato con il prelievo fiscale e con i fondi di ricerca stanziati dal governo. Lo scopo dei sociologi della salute inglesi è proprio l'elaborazione di un programma di ricerca che attiri gli enti finanziatori.
Ciò che ha caratterizzato la sociologia della salute inglese è la forte tradizione qualitativa dagli ultimi 60 anni ad oggi. L'impostazione qualitativa fu ciò che maggiormente contraddistinse l'emergente disciplina secondaria dall'epidemiologia e dalla medicina sociale, così come dalle scienze economiche sanitarie.
Le ricerche qualitative sui cambiamenti sui cambiamenti strutturali  del Ssn assumono forme diverse, ma molte possono essere raggruppate sotto la denominazione di “ricerche etnografiche applicate alla politica sanitaria”. Si tratta di ricerche che si basano su un insieme di interviste, osservazioni e analisi documentate per valutare come vengono attuati i programmi politici negli enti sanitari, negli ospedali e nei centri socio-sanitari.
Alcune ricerche si presentano come analisi del funzionamento effettivo degli enti sanitari e basano tali indagini sull'uso di interviste; altre si basano sullo STUDIO DI CASO al fine di valutare le trasformazioni verificatesi in un certo arco di tempo negli enti sanitari.
Si può parlare di POLICY ETNOGRAPHY: termine coniato a metà degli anni '80 da Strong e Robinson durante il loro studio applicato alle riforme Griffin sul menagement.
Le ricerche etnografiche applicate alla politica sanitaria attraggono maggiori finanziamenti soprattutto per la loro fattibilità, perchè impiegano schemi di ricerca flessibili che rimangono validi anche in caso di improvvisi cambiamenti nella struttura organizzativa.
Gli anni '90 sono gli anni di grandi trasformazione. Il COMMUNITY CARE ACT del 1991 introdusse una nuova struttura organizzativa del Ssn che prevedeva la divisione dello stesso tra acquirenti e fornitori in modo tale da creare un mercato interno.
Gli acquirenti, compresi enti sanitari, possono acquistare servizi assistenziali dagli ospedali, ora costituitisi come trust semi-autonomi. In situazione concorrenziale gli ospedali hanno la facoltà di stipulare contratti con gli acquirenti per assicurarsi i fondi.
Successivamente furono svolte altre ricerche impostate sullo studio di caso allo scopo di osservare l'attuazione delle nuove politiche per fornirne una migliore descrizione.
Tratto da MANUALE DI SOCIOLOGIA DELLA SALUTE di Angela Tiano
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.