Skip to content

Non-luoghi e superluoghi nella rimediazione


Negli spazi altamente mediatizzati dei parchi di divertimento e dei parchi a tema predomina la logica dell’ipermediazione. I parchi di divertimento hanno avuto la funzione sia di estensione della vita urbana sia di luogo di fuga da essa.
Il centro commerciale celebra l’ipermediazione della nostra cultura e crea una visione postmoderna del flaneur, è allo stesso tempo particolarizzato e anonimo. La logica di ipermediazione dei parchi di divertimento si applica anche ai parchi a tema della Disney. Benché Disney non abbia inventato la nozione di parco di divertimento egli ha interpretato la possibilità di utilizzare i parti a tema per rimediare altri media.
I centri commerciali come i parchi a tema rimodellano sia il cinema sia la tv. Il centro commerciale è replicabile, tale caratteristica gli permette di distaccarsi da ciò che li circonda con altri spazi ad alto tenore tecnologico (non-luoghi : spazi che non sono per se stessi luoghi antropologici).
L’idea del cyberspazio trasforma le informazioni da qualcosa di separato e racchiuso all’interno dei nostri computer in uno spazio che possiamo abitare.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.