Skip to content

Aspettualizzazione


L’aspetto è “il punto di vista sull’azione”, l’attante osservatore osserva e segue da un certo punto di vista l’azione come processo. Il suo evolversi presuppone non solo un qualcuno che osservi, ma anche il modo in cui esso osserva, un fenomeno può presentarsi nel micro-cosmo dell’osservatore in modo irruento o lentissimamente secondo una certa temporalizzazione. Le marche temporali modulano questa temporalità in base ai semi di duratività e puntualità, incoatività o terminatività. L’azione convertita in processo prevede: inizio (incoatività), durata (duratività) e termine (terminatività). L’aspettualizzazione è una sovra-determinazione della temporalizzazione, se la focalizzazione consiste nel “chi vede”, l’aspettualizzazione riguarda il “come si vede”
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.