Skip to content

Le tre intenzioni del testo in U. Eco


Analizzare il rapporto tra autore, lettore e testo (intentio auctoris, intentio operis, intentio lectoris). Eco analizza così:
. trovare nel testo ciò che esso dice indipendentemente delle intenzioni dell’autore, scartare l’intentio auctoris per arrivare a:
. cercare nel testo ciò che il destinatario trova in riferimento ai propri sistemi di significazione e non in riferimento ai suoi desideri, pulsioni, arbitrii (intentio lectoris)
. cercare nel testo ciò che esso dice in riferimento alla propria coerenza contestuale e alla situazione dei sistemi di significazione a cui si rifà (intentio operis)
Secondo Eco per interpretare il testo non bisogna partire dalla vita dell’autore, da quello che pensava quando ha scritto (intentio auctoris). È solo dentro il testo (intentio operis) che va ricercato quello che il destinatario trova in riferimento ai propri sistemi di significazione e in riferimento ai propri arbitri, desideri, pulsioni.
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: