Skip to content

Propositi, desideri e intenzionalità: l’oggetto di valore


Greimas parla di Intenzionalità (desiderio) che regola la relazione tra soggetto e oggetto. L’oggetto è l’obbiettivo da raggiungere, lo scopo della ricerca da parte dell’eroe, nella fiaba l’oggetto può essere anche magico, un dono offerto all’eroe da qualcuno e che lo aiuta ad eseguire il suo compito e ricongiungersi con l’oggetto del desiderio. 

Nella fiaba ci sono due tipi di oggetti, quelli desiderati e quelli in quanto aiutanti magici, due classi di Greimas:
1) oggetti che forniscono beni (valori desiderabili in quanto sé stessi)
2) oggetti che forniscono servizi (aiutanti modali che permettono di potenziare le proprie capacità)
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro