Skip to content

Prospettive teoriche e percorsi metodologici diversi


L’intentio operis è la base degli orientamenti interpretativo e generativo. A seconda del punto di vista adottato, un testo è analizzato partendo dalla manifestazione espressiva e deducendo il contenuto (semiotica interpretativa dal concreto all’astratto); oppure partendo da un’ipotesi sul contenuto e risalire al piano dell’espressione (semiotica espressiva dall’astratto al concreto). Nel primo caso la procedura è inferenziale, si parte dalla manifestazione concreta per inferire il significato movendo dal piano dell’espressione verso quello del contenuto (procedimento tipico dei testi estetici), la difficoltà interpretativa è in base al modo in cui l’organizzazione della manifestazione espressiva condiziona in contenuto; più un testo è complesso, più è complessa la relazione tra espressione e contenuto (Eco). Nella teoria interpretativa l’attenzione è rivolta alla superficie del testo e al modo in cui questa condiziona l’interpretazione del fruitore.
La procedura deduttiva di Greimas si concentra sui livelli più astratti e profondi del piano del contenuto, parte dall’immateriale per rendere ragione della manifestazione. Bisogna abbandonare l’analisi dell’espressione dei testi (che è quella che più li diversifica) per analizzare la generazione del senso nei livelli più profondi del loro contenuto che è ciò che più li accomuna.
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.