Skip to content

Razionalità tecnica e razionalità organizzativa


Il differente grado di certezza usato posseduto dalle tecnologie viene usato da Thompson per delineare una tipologia articolata in tre classi:
1) “Tecnologie a collegamento lineare” (long linked) che comportano una sequenza di operazioni seriali dove l’operazione B può essere fatta solo dopo la A ecc. Catena di montaggio.
2) “Tecnologie di mediazione” (mediating) collegano tra loro numerosi utenti o clienti che diventano interdipendenti- banche, assicurazioni-
3) “Tecnologie intensive” dove l’oggetto d’intervento sono le persone quindi si verificano interazioni tra essi e chi usa la tecnologia- insegnamento, cure mediche-
Solo le tecnologie a collegamento lineare possono seguire criteri di razionalità tecnica con un rapporto ottimale tra costi e risultati perché sono le uniche tecnologie “sigillabili” in un sistema chiuso, protetto dai turbamenti esterni.
Le organizzazioni devono ricorrere a tecnologie più imperfette (2-3 tipo), ma che permettono rapporti con l’esterno.
Tratto da STORIA DEL PENSIERO ORGANIZZATIVO di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.