Skip to content

Roberto Longhi – La grandezza del Lotto


Stilisticamente questo testo si situa all'avvio della fase finale di Longhi, dalla scrittura più sedata e diciamo pure più classica, rispetto a quella accesa, preziosa e scapigliata dell'iniziale fase vociana e in sostanza a quella che meno propriamente si suol definire “rondesca”. Non sarà dunque facile trovare nel Viatico molti guizzi espressionistici del tipo di quello dedicato al Bellini nella sua fase ancora mantegnesca: il San Giovanni che si torce al suolo come uno stecco riarso; persino le sinestesie, frequenti negli scritti di critici d'arte, sono rare.
Stilisticamente dunque il critico mette un freno alle antiche preziosità, per esempio usando scorcio  non il precedente, arcaizzante e vasariano, scorto, e anche quanto ai colori qui non va oltre l'abbastanza normale color di zolfo, oppure concettualizza e anima: colori freddi e stravolti. Vero è che per altri aspetti Longhi scrive come di consueto, il che vuol dire anche che continua ad aguzzare procedimenti tipici della migliore critica d'arte: come quando gioca criticamente la carta del paragone fra pittori, e per il Lotto i comparanti sono Ruysdael, Goya e addirittura l'ultimo Rembrandt: è come scommettere sulla grande modernità (non compresa) dell'umile maestro cinquecentesco. Longhi ha sempre saputo che il giudizio è anzitutto una comparazione. Altra abitudine: rinnovare in senso più aristocratico e far proprie voci comuni commutando prefissi o suffissi: inquietezza, involgerà, rivoluzionante, fiancheggiante. O ancora l'adozione di voci speciali di altre arti o tecniche: poetica, gnomoniche, contrappunto, pubblicava. Ma è soprattutto nell'aggettivazione, specie se in coppia, che Longhi eccelle: colori freddi e stravolti, sciarpa avvizzita, la folla dei postulanti confusa e disperata, e il più geniale di tutti, il soffio discontinuo, vagante, della luce lottesca.


Tratto da STORIA DELLA LINGUA ITALIANA di Gherardo Fabretti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

La società aperta nel difficile cammino della modernità

Appunti sul libro di Rocco Pezzimenti "La società aperta nel difficile cammino della modernità". Viene analizzata l'evoluzione della società aperta nella filosofia di Hume, Gucciardini, Burke, Croce...